Formazione superiore

L’Ente è partner costitutivo del POLO FORMATIVO “SCYLLETIUM NETWORK TURISMO E
AGRIBUSINESS

Il polo “SCYLLETIUM NETWORK TURISMO E AGRIBUSINESS mira a potenziare la filiera
turismo/beni culturali/agrobusiness puntando su una delle aree che il Piano Regionale di Sviluppo
Turistico Sostenibile qualifica a maggiore attrattività turistica, ossia il Golfo di Squillace.
Territorio che esprime un’offerta fortemente focalizzata sul segmento balneare e che per niente
punta, nonostante ne abbia le potenzialità, su forme diversificate di turismo che consentirebbero di
destagionalizzare i flussi e far si che tale attività fosse una risorsa economica per 12 mesi all’anno.
L’intento del polo è quello di tendere a nuove e diverse forme di turismo (religioso,
enogastronomico, culturale, termale, ecc. ) al fine anche di valorizzare il potenziale di destinazioni ad
oggi non appieno sfruttate.
L’idea forza del progetto è incrementare dal punto di vista socio-economico il valore dei siti culturali
meno conosciuti dell’intero Golfo di Squillace e di una parte del suo entroterra (siti archeologici,
castelli storici, percorsi naturalistici), attraverso un’adeguata offerta formativa che sia in grado di
immettere sul mercato figure professionali dotate delle competenze tecniche necessarie per operare
al meglio nel settore di riferimento.
Attività svolte

 n. 8 percorsi di Istruzione e formazione professionale di durata triennale e volti all’acquisizione
della relativa qualifica e rivolti ai RAGAZZI CHE SCELGONO IL CANALE ALTERNATIVO
ALLA SCUOLA:
 N. 1 Operatore della Ristorazione: Preparazione Pasti;
 N. 1 Operatore della Ristorazione: Servizi di Sala e Bar;
 N. 2 Operatore ai Servizi: Strutture Ricettive;
 N. 3 Operatore ai Servizi: Servizi del Turismo;
 N. 1 Operatore Agricolo: Silvicoltura e Salvaguardia dell’Ambiente
 n. 3 percorsi annuali, uno per ogni anno – di 400 ore ciascuno volti al conseguimento della
qualifica di GUIDA TURISTICA. Tali corsi si rivolgono a chi ha già un diploma e vuole
QUALIFICARSI, RIQUALIFICARSI O DIVERSIFICARE LE COMPETENZE di cui è già in
possesso.
 N. 6 corsi da 30 ore ciascuno volti a RAFFORZARE LE FIGURE DIRIGENZIALI:
 Economia e management alberghiero;
 La gestione delle risorse umane nel settore turistico;
 Food e beverage: analisi dei costi – modelli di ristorazione – programmazione degli
acquisti.

Quanto sopra attraverso MODALITA’ DIDATTICHE INNOVATIVE, non solo la tipica e pur
sempre necessaria lezione frontale presso Università, Ente di Formazione, Scuole
ma anche e soprattutto
 attività sul campo con giornate studio che verranno organizzate presso le aziende che
collaborano alla rete non solo in Italia, ma anche all’Estero, nonché, presso i Comuni aderenti alla rete che hanno avviato attività specifiche attinenti la filiera turistica e
dell’agrobusiness;
 attività laboratoriale per favorire l’apprendimento in contesti applicativi grazie
all’adeguamento dei laboratori degli istituti partner;
 stage all’estero non solo per qual che riguarda la lingua inglese, ma anche presso primarie
catene alberghiere e ristorative e volti ad apprendere le buone pratiche dei paesi esteri.
Partneriato:
Capofila:

 Istituto Professionale di Stato per i Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera di
Soverato Laboratori per IeFP e formazione continua turismo e ristorazione
Partner Formali per come richiesti dal bando:
 Istituto Professionale per l’Agricoltura e l’Ambiente “Enzo Ferrari” di Chiaravalle Centrale;
 Istituto Tecnico Commerciale ad indirizzo turistico “A. Calabretta” di Soverato;
 Istituto Professionale dei servizi per l’agricoltura, per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera;
 Gal Serre Calabresi ed Alta Locride;
 Agenzia Formativa “Cooperativa Servizi e Formazione”;
 Università Magna Graecia di Catanzaro;
 Hotel Perla dello Ionio Catanzaro;
 Agriturismo Villa Vittoria – Guardavalle.
Soggetti che collaborano alle attività della rete
 Ag. Viaggi e Tour Operator Ibisco Rosso
 Sagitter One: compagnia operante nel Regno Unito specializzata nel fornire soluzioni
all’avanguardia nel mercato dell’ospitalità, della promozione agroalimentare e del marketing
territoriale;
 Fondazione Slow Food che opera in tutto il mondo per la salvaguardia delle tradizioni
alimentari locali, per la tutela della biodiversità domestica, per la valorizzazione delle piccole
produzioni di qualità, concentrando sempre più gli investimenti diretti sui paesi del Sud del mondo
 Confindustria e Federalberghi Provinciale
 Comune San Floro
 Comune di Catanzaro
 Seminario Regionale Teologico Calabro “SAN PIO X” che interverrà nella didattica
attinente gli itinerari religiosi, mettendo a disposizione guide turistiche religiose;
 Catena alberghiera Barcelò;
 Hotel degli Ulivi Soverato;
 Hotel Niagara;
 Consorzio Riviera dei Bronzi;
 Azienda Agricola Bova Paolo;
 Associazione provinciale cuochi con la consorella Italian chef ;